Seleziona una pagina

email marketingCome avevo già anticipato qualche tempo fa, in questi giorni sto approfondendo il tema dell’Email Marketing. O per meglio dire dell’utilizzo dell’email per comunicare con il proprio pubblico di riferimento al fine di proporre il proprio servizio, il prodotto o le idee che si intendono promuovere.

Dalle prime letture e ricerche che ho effettuato mi sono subito reso conto che la materia è molto vasta, contiene idee molto condivisibili, altre meno, in generale si conferma la complessità che avevo già individuato e descritto nel social media marketing.

Il primo dato interessante è che l’email marketing viene da molti considerato uno strumento non parallelo ma quasi alternativo al social media marketing. E’ questa una riflessione che mi ha colpito ma che ho poi inquadrato tenendo conto della fonte da cui quell’idea scaturiva. Senza fare nomi, è ovvio che chi produce software per la gestione dell’invio di mail e newsletter dica questo.

Pesata in modo adeguato la credibilità delle fonti, tuttavia, devo dire che alcune riflessioni sono molto interessanti e meritano un’attenzione speciale:

– Confrontando i fans di una pagina facebook e gli iscritti ad una newsletter, è facile comprendere chi siano gli utenti che teoricamente sono più coinvolti e interessati al contenuto di quanto si desidera comunicare. Chi riceve una mail ha una motivazione molto forte, altrimenti la cancellerebbe istantaneamente e alla lunga chiederebbe la cancellazione dalla mailing list. Ciò significa che il pubblico di riferimento di una mail è molto specifico e potenzialmente dovrebbe rispondere in modo molto più forte agli stimoli contenuti nel messaggio che riceve.

Scrivere una mail non è affatto semplice. Intendo dire, fare in modo che quella mail sia efficace, concreta, semplice e diretta. Da questa considerazione discende  un mondo di strategie, alcune discutibili, ma la maggior parte interessanti e sorprendenti. Stupisce il fatto che il colore del carattere o il font possano modificare in modo concreto la risposta degli utenti. Stupisce scoprire che ogni particolare del contenuto e della forma debba essere studiato, testato e ri-testato al fine di trovare il giusto modo di comunicare.

Ma il cardine di ogni strategia, quella che cambia e rivoluziona per sempre il business di una attività, quella che ti farà diventare credibile davanti al 100% del tuo pubblico sembra essere solo una cosa. Un trucco quasi rivoluzionario. MAI e dico mai mettere nell’oggetto della vostra mail la parola “Newsletter”! Vi condannate a morte. Questo tipo di mail vengono gettate nel cestino a velocità impressionanti.

Ecco, mi scuserete il tono giocoso, ma devo dire di essermi divertito molto nel constatare quanto sia vera questa considerazione e soprattutto quanto mi accada, nella esperienza quotidiana, di ricevere newsletter dai titoli più stravaganti. Tutto per evitare il cestino, tutto per attrarre l’attenzione. Col rischio di cadere nel problema opposto, quello di essere semplicemente ridicoli e quindi ancora più fastidiosi.

Al di là di ogni considerazione e di ogni strategia ciò che mi sento di poter dire è una cosa soltanto. Anche in questa materia le caratteristiche importanti sono sempre le stesse. Ci vuole competenza, equilibrio, intelligenza, elasticità. Bisogna produrre, ancora una volta, contenuti di qualità e saper dare a questi contenuti una forma gradevole ed attraente. Per ottenere questo ci sono tecniche specifiche, che però non potranno mai sostituire le qualità personali e perfino morali di chi le adotta.

ahalt_rolf@mailxu.com lawbaugh_waneta@mailxu.com