Seleziona una pagina

keywordNon mi stanco mai di ripeterlo, e lo stesso fanno tutti coloro che se ne occupano. La SEO è una disciplina in continua evoluzione e i metodi che ieri erano corretti oggi possono addirittura essere considerati dannosi.

Uno dei temi più delicati riguarda l’utilizzo delle keyword e la loro concentrazione (keyword density). La scelta delle singole parole è complessa ma decidere quante volte inserirle può risultare un lavoro ancora più rischioso ai fini della massima visibilità da fornire a un sito.

Google in questi ultimi tempi sta sempre più penalizzando una troppo alta concentrazione di keyword. In parole povere, infarcire un testo con una parola chiave può penalizzare la visibilità del sito perchè Google considera tra gli elementi fondamentali anche l’esperienza di navigazione. Se un testo è pieno di ripetizioni il lettore si stanca di leggerlo e non ne consiglierà mai la lettura a chicchessia. Questo a scapito degli obiettivi che il sito si pone: maggiore visibilità, maggiori conversioni, potenziamento del link building, ecc.

La vara domanda a cui occorre dare risposta è la seguente: qual’è la concentrazione di utilizzo delle keyword ideale per ottenere un buon risultato in termini di visibilità? Pare che un valore intorno al 5-6% e non superiore all’8-10% sia il più corretto. Naturalmente le opinioni sono varie e lungi da me voler dire che questi sono i valori assolutamente corretti.

Tuttavia conoscere questi valori e misurarli con precisione può fare la differenza tra lasciare al proprio destino le scelte compiute e farle con cognizione di causa. Uno degli strumenti che personalmente mi sento di consigliere, uno strumento completamente gratuito, è quello messo a disposizione all’interno del sito Seo Chat ed in particolare quello così definito: Keyword Density with Options.

Inserendo il link al sito che si vuole analizzare, il tool restituisce una classifica della parole maggiormente utilizzate all’interno dei testi. Ci sono diverse opzioni da scegliere:

– Si può decidere di compire la ricerca secondo una combinazione di una, due o tre parole insieme.

– Si possono includere o escludere i numeri.

– Si possono includere o escludere altri elementi quali Title, Meta tag o Alt (elementi html).

L’elenco che viene restituito presenta il numero di volte in cui la parola, o la combinazione di massimo 3 parole, viene ripetuta e la percentuale di concentrazione della stessa all’interno del testo.

In base ai risultati che vengono restituiti si può procedere ad apportare le corrette modifiche al testo, al fine di migliorare la percentuale di concentrazione della parola sulla quale si sta lavorando. Una volta raggiunto il giusto equilibrio si sarà ragionevolmente certi di aver costruito delle basi solide per far ottenere maggiore visibilità al sito che si sta ottimizzando. I risultati pratici sono ancora lontani e richiedono tanto lavoro, ma si potrà lavorare con la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro di base.

E voi, conoscete altri tool per misurare la keyword density?

gelino@mailxu.com harriston_rkf@mailxu.com