Seleziona una pagina

reputazione-onlineQuella di oggi non è farina del mio sacco. Il lavoro di chi si occupa di Social Media Marketing è anche quello di aggiornarsi costantemente, leggere articoli, individuare le tendenze di una materia che si evolve a velocità supersonica. Ecco allora che una volta alla settimana dedico del tempo proprio a questo, a vedere cosa la rete propone sull’argomento di cui mi occupo.

In un mese di Agosto in cui gli articoli pubblicati sono stati pochissimi, ho individuato questo post che ho trovato particolarmente interessante. Affronta un discorso che, per chi è appassionato della materia, è piuttosto datato, ma le cui tesi non riescono mai a diventare obsolete, almeno nei nostri cuori.

Si parla, in particolare, di quanto un utente, un consumatore, in breve tutti noi, siamo forti nei confronti delle politiche messe in atto dalle aziende e di quanto, di conseguenza, queste aziende debbano prestare massima attenzione a ciò che noi consumatori chiediamo alle aziende di cui vogliamo comprare i prodotti o i servizi. La tesi è che sempre più consumatori, sempre meglio informati grazie al web, chiedano alle aziende comportamenti eticamente sostenibili.

Lo ripeto, questo è un tema per appassionati, ma se il discorso viene affrontato senza idologismi, i vantaggi sono evidenti, primo fra tutti un miglioramento della qualità di quanto viene offerto dalle aziende. Per non parlare del miglioramento della reputazione, e noi sappiamo quanto sia importante, piuttosto che della fiducia tra azienda a consumatore. Insomma, se correttamente inteso, anche questo discorso va nella direzione a noi molto cara e può essere uno degli strumenti a nostra disposizione per migliorare strategicamente la comunicazione di una realtà di cui gestiamo l’immagine.

Qui il link all’articolo che ha ispirato il nostro post.

romulus-melania deidrickshaunte@mailxu.com