Seleziona una pagina

restyling sitoL’avventura di Emoote Comunicazione è iniziata da poco più di una settimana e questo è il primo articolo che scrivo all’interno della sezione blog del sito. Sono Alessandro e probabilmente avete già potuto leggere il mio curriculum e capire di cosa mi occupo. Oggi vi parlo del perché talvolta occorre procedere al restyling di un sito.

La questione sembra banale e a chiunque verrebbe da rispondere qualcosa del genere: “Miglioro l’aspetto grafico del mio sito perché in questo modo otterrò più visite e più interesse per ciò che faccio”. La faccenda è in realtà un filo più complessa.

1. Sgomberiamo subito il campo dall’errore d’impostazione che molti compiono, quello di pensare che un restyling porti automaticamente ad un aumento delle visite. Questo non è vero e chiunque ve lo prometta non sta svolgendo bene il proprio lavoro. Non c’è un rapporto di causa ed effetto tra miglioramento dell’aspetto grafico e aumento degli accessi. Questi ultimi aumentano grazie ad altre attività, quali la seo, la scrittura di contenuti validi, la diffusione ben fatta di quei contenuti, non grazie alla semplice realizzazione di un bel sito

2. Il vero obiettivo di un restyling è quello di riuscire a comunicare meglio i valori e le emozioni che quel sito vuole suscitare nel pubblico che vi accede. Ogni sito deve avere il proprio aspetto grafico e ogni aspetto grafico deve essere adatto al tema e al profilo delle persone a cui si rivolge. Un sito per avvocati sarà molto diverso da uno per giovani band emergenti perché diversi sono i bisogni e le emozioni di chi vi accede.

3. Uno degli aspetti più importanti nella realizzazione di un sito internet riguarda il posizionamento dei contenuti. Se “the content is the king” il modo in cui quel contenuto viene proposto a chi accede al sito è questione centrale. Il contenuto dev’essere ben visibile, deve risaltare, deve attrarre lo sguardo. Chi compie un restyling si pone sempre questi obiettivi, perché sono gli stessi che propone al cliente.

4. Infine, c’è da considerare il posizionamento delle immagini. Questione banale, si dirà, ma in realtà da valutare caso per caso. Anche qui non esistono risposte preconfezionate ed in base agli obiettivi che ci si pone occorre posizionare le immagini in modo diverso, a seconda che si voglia comunicare un’emozione piuttosto che l’altra.

Mi rendo conto di non aver dato risposte concrete alla domanda su come realizzare il restyling di un sito. Mi auguro tuttavia di aver indicato un percorso in cui io credo e che cerco quotidianamente di applicare.

stafford-elvina@mailxu.com trovinger_rosalee@mailxu.com