Seleziona una pagina

visibilita-sito-motori-di-ricercaIniziamo la settimana parlando di un argomento che riteniamo essere una grande opportunità per tutti coloro che hanno difficoltà a rendere la loro presenza sul web efficace e ben individuabile.
La SEO è proprio quell’insieme di tecniche e di accorgimenti mediante i quali si riesce a rendere più visibile ai motori di ricerca un sito internet. E’ una materia che in larga parte richiede la conoscenza del codice html, anche se ci sono alcuni piccoli accorgimenti che non assicurano risultati eclatanti, questo capita raramente, ma che favoriscono l’obiettivo della maggiore visibilità.
Prima di raccontarvi qualche piccolo trucco da mettere in pratica, in autonomia, sul proprio sito internet, è però importante avere ben assimilato un concetto fondamentale. Per fare SEO, per farla seriamente, occorre una rivoluzione copernicana nello sguardo con cui guardiamo il nostro sito. Dobbiamo cioè ragionare non dal punto di vista degli utenti ai quali ci rivolgiamo, ma con la testa, il modo di ragionare, dei motori di ricerca. E’ un modo di ragionare più freddo, più meccanico, dove la fantasia non è fondamentale, dove ripetere alcune parole per tante volte è importante, dove occorre trovare l’equilibrio tra un testo ben scritto ed uno piacevole allo sguardo dei motori di ricerca.

Ma andiamo con ordine.
Sarebbe lungo ragionare in modo approfondito su ciascun consiglio che daremo, per cui per ora vi invitiamo a prendere per buone le idee che vi presentiamo. In futuro ci torneremo. Ecco dunque alcuni semplici consigli da seguire:

1. Scegliete un nome di dominio che sia il più possibile esemplificativo della vostra attività. Questo è tanto più vero quanto più operate in un ambito di nicchia. Es. se vi occupare di poesia scegliete un dominio con la parola “poesia” al suo interno, ben individuata e non unita ad altre parole. Meglio “poesia-bella.it” che “poesiabella.it”

2. Nel dare i nomi alle singole pagine scegliete anche qui termini il più possibile identificativi del contenuto della stessa, e se possibile originali. Un equilibrio difficile da trovare.

3. Individuate due o tre parole fondamentali del vostro business e usatele continuamente all’interno del sito. Ripetetele il più possibile, insieme al nome della vostra attività, senza mai rinunciare alla scorrevolezza del testo. Se avete un minimo di dimestichezza col codice html, queste parole chiave mettetele sempre in grassetto utilizzando l’attributo “strong”.

4. Inserite più volte possibile il link alla vostra home page, anche all’interno del sito.

Questi sono i consigli più tecnici. Ci sono altri trucchi per migliorare il posizionamento del vostro sito nei motori di ricerca, i quali sono sensibili alla frequenza con cui questo viene visitato. Da ciò ne consegue che più link spargete per la rete e più visitatori il vostro sito potrà avere. Ed allora, sempre con equilibrio e moderazione, approfittare dei vostri amici, frequentate forum, sfruttate tutte le occasioni lecitamente possibili per diffondere la conoscenza del vostro sito. Agli amici più devoti potreste anche chiedere di visitarlo almeno una volta alla settimana (quello che conta è il numero di utenti, non il numero assoluto di visite, per cui non chiedete di cliccare 10mila volte sul link, ma chiedete a tanti amici di visitarlo…). Sono questi ultimi metodi un pò casarecci, ma potrebbero potenzialmente avere qualche efficacia.
Ecco, per oggi ci fermiamo qua, ben consapevoli di essere stati tremendamente incompleti, ma di aver dato qualche piccolo consiglio, da mettere in pratica da subito.

Se poi voleste una consulenza più approfondita, noi siamo qui per questo.

La prossima volta continueremo a parlare di SEO e del suo difficile rapporto con il tema della accessibilità, a noi molto cara.
A presto!

merdian_leilani@mailxu.com